Gesù riprende ogni realtà della nostra vita



13 giugno 2012 ore 10:27 , scritto da Miljenko Mišak Mitch

«NON CREDIATE CHE IO SIA VENUTO AD ABOLIRE LA LEGGE O I PROFETI; NON SONO VENUTO AD ABOLIRE, MA A DARE PIENO COMPIMENTO. [Mt 5,17]

Gesù riprende ogni realtà della nostra vita, inserendola nella sua vita. Anche quello che è contrario a Lui, viene da Lui rivisitato e compreso nel suo progetto in un modo nuovo e inaspettato. Anche una prova e una sofferenza, venute per la contrarietà della vita, in Gesù diventano una grazia, una prova della fede e della sua maturazione.

Ogni cosa in Gesù ottiene il suo adempimento naturale. E’ come se tutto venisse orientato a Lui dalla natura delle cose, e quindi ogni realtà viene valutata e diretta nel suo valore proprio dall’orientamento che ha o non ha a Gesù.

E anche noi siamo chiamati a fare come Gesù, esercitandoci a orientare in modo naturale ogni realtà che ci passa dentro o davanti nella nostra storia, rammentando che niente va abolito, ma tutto va considerato come significativo, in bene o in male, nel procedere nostro e altrui verso il pieno compimento del Regno, racchiuso in ogni attimo.

don Luciano Sanvito (Omelia del 09-06-2010)

E GIOIA SIAAAAAAAAAAAAA!!!