Una Capra in regalo



18 ottobre 2017 ore 14:40 , scritto da Antonella De Novellis

22553827_10214036252357971_1855322476_o

Cari amici,

ancora oggi a distanza di due anni, il Signore mi chiama in questa terra Bosniaca a servirLo attraverso i poveri appartenenti al “Progetto Cuore” attivato da Nuovi Orizzonti.

Fra le tante persone incontrate, oggi vorrei raccontarvi la storia di una donna che, insieme all’equipe “micors” ho conosciuto alla distribuzione mensile del cibo e vestiario già nel periodo pre-natalizio. Lei è una ragazza giovane, l’abbiamo incontrata che era in attesa di una bambina, che sarebbe nata proprio nel giorno di Natale. Era venuta alla distribuzione con il marito e il padre e mentre parlavamo della sua famiglia e della bimba che sarebbe nata a breve, ci sorprese con una richiesta alquanto inusuale: “sarebbe possibile per voi donarci in occasione del Battesimo della bimba una capra?!” Di fronte alle nostre facce stupite , ci spiegò che se avessero avuto una capra, alla piccola non sarebbe mai mancato il latte …   

Ci siamo sentiti tanto piccoli di fronte a questa semplice richiesta, ma ricca di significato, in quanto chiedeva solo l’essenziale! Non abbiamo perso tempo,siamo subito andati a visitarli, e quello che i nostri occhi hanno visto è stata solo una piccola parte di quello che ha visto il cuore!

Abbiamo ricevuto un’accoglienza sorprendente e calorosa da parte della ragazza che ci ha subito invitato ad entrare in casa sua. La casa era fatiscente, c’era una stanza da letto piccola, con un letto molto vecchio senza nemmeno la rete, una cucina senza pavimento, con un piccolo cucinino rotto, per terra delle patate e una busta di farina, forse era tutto ciò che avevano come cibo! Un  bagno, che bagno non era   in quanto si trattava di una stanza di cemento con dei tubi per terra e nient’altro; “ non c’è acqua ci dice” …. È molto costoso per loro spendere dei soldi per poter ave re l’acqua calda,  non possono permetterselo perché nessuno dei due lavora.

 

15078709_10154723365339486_6105340655465812954_n

15036418_10154723369389486_4790005916488896046_n

Ma quanta umiltà nel suo sguardo! Non si era vergognata di mostrarci la sua povertà, perché infondo quello che ci ha mostrava era tutto ciò che aveva.Il nostro cuore davanti a tutto ciò si è piegato silenziosamente in preghiera…

Questa esperienza ci ha colpito fortemente il cuore e con l’equipe “micors” ci siamo attivati per poter aiutare queste persone e grazie ad una famiglia italiana siamo riusciti dopo poco a procurare la capra desiderata. 

 IMG_20171010_115129

 

Qualche giorno fa in equipe siamo ritornati a visitare questa famiglia e la nostra sorpresa è stata grande nel vedere che anche altre persone si sono attivate per donare degli aiuti. La casa è stata completamente ristrutturata, la bambina cresce bene ed è felice ed i genitori sono felicissimi e grati per il dono della capra che ha dato e da loro la possibilità di nutrire la figlia ancora oggi. L’esperienza di “aiutare il povero” è incredibile e sorprendente, Gesù stesso presente in ogni singola persona bisognosa, viene a dirmi: Ho FAME,HO SETE! In molti casi è evidente che c’è fame dei beni di prima necessità, ma la sete, è quella che mi interpella di più! Si, la loro sete di comprensione, di amore, di sguardi pieni di amore, di una vocina che gli dice: “farò ciò che posso per aiutarti”. Questa è la speranza che si può ridonare a chi non vede più uno spiraglio di luce, questa è la speranza che disseta.

 

 Grazie Signore perchè a noi hai dato di  incontrare questa famiglia e poter servire Te in loro.

Martina

IMG_20171010_115310